L’edizione 2018 del Salone del Mobile.Milano Moscow si chiude con un bilancio molto positivo: l’interesse e l’entusiasmo degli operatori professionali intervenuti ha premiato le realtà espositrici che hanno continuato a credere e a investire in un mercato strategico, che ama l’Italia e chiede sempre di più.

La manifestazione, conclusasi sabato scorso presso il quartiere espositivo Crocus Expo-2 di Mosca, si è riconfermata per il 14esimo anno il più importante evento sul territorio russo dedicato all’arredo e al complemento di qualità, superando le aspettative nella sua capacità di cogliere e soddisfare tutte le istanze di una realtà interessata al dialogo e aperta al confronto.

Obiettivo centrato, dunque, a conferma delle premesse: 19.542 gli operatori professionali intervenuti (+9,1% rispetto al 2017), mentre le presenze di stampa e operatori della comunicazione hanno registrato un +32,3%.

Un appuntamento in cui in cui gli interlocutori esteri, 170 operatori del settore, selezionati e invitati da ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, hanno partecipato a 4.400 incontri B2B confermando la kermesse un momento fondamentale per conoscere meglio il prodotto e le case espositrici.

Importante il coinvolgimento dell’Ambasciata italiana a Mosca, che ha accompagnato il Salone durante la settimana e ha ospitato il convegno “Triple I – Italian Imaginative Innovators“. Altro segnale forte della volontà di fare sistema anche a livello istituzionale.

Emanuele Orsini, presidente FederlegnoArredo Eventi, ha aggiunto: “Quella che si è appena conclusa può essere considerata l’edizione del rilancio per l’arredo made in Italy in un mercato, quello russo, che può ancora offrire diverse opportunità di crescita alle nostre imprese. La soddisfazione raccolta tra gli espositori, la grande attenzione da parte delle istituzioni e il convinto supporto di Agenzia ICE sono gli elementi che ci stimolano a continuare a investire in questa importante manifestazione facendo sì che la Russia torni a rappresentare uno dei principali mercati di sbocco per i nostri arredi”.

14esima edizione anche per il SaloneSatellite Moscow: 36 giovani designer russi e delle ex repubbliche sovietiche hanno presentato prodotti in grado di unire inventiva, ricerca e innovazione a tradizione e genius loci russo. I talenti premiati – Anna Strupinskaia, Dina Akkubekova e Ivan Basov – sono stati invitati alla prossima edizione del SaloneSatellite, che si terrà nell’ambito del Salone del Mobile.Milano, dal 9 al 14 aprile 2019.

Appassionanti e affollate anche le Master Classes, un momento di approfondimento e confronto sui temi del progetto affrontati dialogando con tre grandi nomi dell’architettura e del design italiano che hanno raccontato il loro, personale, “abitare immaginario”.Ferruccio Laviani, Fabio Novembre e Mario Bellini hanno condiviso il proprio approccio creativo e le esperienze progettuali in tutto il mondo per diffondere il valore del made in Italy e stimolare l’audience allo sviluppo di nuove idee. Infine, il Work Talk presentato da Katerina Lashmanova, affermata interior designer russa, è riuscito a coinvolgere il pubblico per il suo programma vivace e all’avanguardia.

Scroll Up