È stata recentemente presentata a Milano la nona edizione di MADE expo: oltre 900 espositori, con una vasta rappresentanza delle eccellenze nel mondo delle costruzioni, dell’architettura e dell’interior design, e più di centomila visitatori professionali attesi dall’Italia e dall’estero.

MADE expo è la principale fiera del settore architettura e costruzioni in Italia. L’esposizione è organizzata da MADE eventi Srl ed è promossa da FederlegnoArredo e Unicmi.

Costruire connessioni. La qualità dell’abitare tra progettazione, realizzazione e mercati”, questo il titolo dell’evento di presentazione, esprime l’intenzione di MADE expo di rafforzare i legami tra le aziende, tutte le associazioni di settore, le professioni, le università ed il territorio per contribuire al rilancio dell’edilizia in un momento complesso, con particolare attenzione anche alla promozione internazionale del made in Italy in collaborazione con Agenzia ICE. In particolare MADE expo si propone di favorire un fronte comune per rimettere in movimento un settore strategico per l’economia nazionale.

Massimo Buccilli, presidente di MADE expo, ha commentato: “Siamo particolarmente soddisfatti di avere a MADE expo 2019, sia tra le imprese che tra le federazioni, una vasta rappresentanza della filiera delle costruzioni del nostro paese e la piena rappresentanza di tutti i materiali. Quest’anno avremo con noi anche le associazioni della filiera del cemento e del calcestruzzo e di molte realtà leader di questo comparto. In questo modo potremo davvero svolgere un ruolo di acceleratore di idee e di volano di relazioni che ci consenta di valorizzare l’importanza della nostra filiera per l’economia nazionale“.

Anche quest’anno MADE expo si propone come luogo di business e osservatorio privilegiato sul panorama dell’architettura e dell’edilizia – ha aggiunto Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo. Un hub pensato per tutti, dove conoscere e scoprire il meglio e fruire dell’accelerazione verso i mercati mondiali. Il comparto delle costruzioni sta vivendo una fase preoccupante, e guardiamo alla prossima edizione di MADE expo consapevoli di quanto la manifestazione possa fare da piattaforma di rilancio di un settore che ha bisogno di energie e ha necessità di uno shock per recuperare le posizioni perse. L’edilizia è il motore del Paese e MADE expo fungerà da stimolo per spronare il governo a far ripartire i cantieri sbloccando in tempi rapidi le risorse già stanziate“.

La funzione di MADE expo è stata sottolineata anche da Marco Dettori, vice presidente dell’Associazione Nazionale delle Imprese Edili (ANCE): “MADE expo rappresenta un momento importante per valorizzare e consolidare le sinergie della lunga e preziosa filiera dell’edilizia: vero fiore all’occhiello per capacità e competenze del made in Italy. Il nostro è un unico grande sistema imprenditoriale determinante per la crescita e il benessere sociale ed economico della Penisolai”.

Milano sta vivendo un periodo favorevole dal punto di vista dell’edilizia – ha infine sottolineato Pierfrancesco Maran, assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano . Pubblico e privato insieme per rendere la qualità degli interventi sempre più aderente ai bisogni di una città che cresce, che ha bisogno di verde, case in affitto, qualità dello spazio pubblico e servizi diffusi: in questo senso MADE expo rappresenta un’importante occasione di confronto tra i diversi settori coinvolti in questa sfida“.

Fonte dell’articolo: ILoveParquet

Scroll Up